L’idea

logoIdeato dallo scrittore Carlo A. Martigli, il   premio   intende   celebrare   e conferire un     riconoscimento   al genere   narrativo   ROSA, un filone che accompagna   generazioni   di lettrici, ma anche di lettori, indifferente alle   mode e ai   fenomeni   socio culturali.

Il primo e unico premio in Italia che   identifica e valorizza   un   genere   narrativo apprezzato e di larga diffusione commerciale.

Il genere Rosa nasce in Francia nel Novecento, portato in auge dai romanzi di Delly. In Italia raggiunge il successo negli anni Trenta con i celebri romanzi di Liala attraverso le collane Harmony negli anni Ottanta, per approdare ai best seller recentissimi di Sveva Casati Modigliani.

La narrativa straniera oggi è ricchissima di casi di successo: dai romanzi di   Sophie Kinsella a «Il diario di Bridget Jones» di Helen Fielding diventato un fenomeno culturale grazie anche al grande schermo.

L’amore è l’ingrediente principale di questo genere , il leitmotiv che accompagna le protagoniste nelle loro avventure e disavventure, fino a diventare anche motore e pretesto per proporre temi di grande attualità: madri coraggiose, spregiudicate donne in carriere, peripezie professionali.